EDIZIONI ARIELE
CHI SIAMO NOVITA' I NOSTRI LIBRI CONTATTACI ORDINI
Lo Scaffale di Mecenate Lapislazzuli Letterature Il Viandante I Libretti di Armonia
Libretto Fuori collana Cogito Ergo Sum La Rosa dei Venti
 
Costretti a credere

RECENSIONI
Innaiah Narisetti
Costretti a credere
Come la religione abusa dei diritti dei bambini
ISBN 88-97476-14-6
pp. 152 - Euro 14,00

La religione è una scelta personale o una prerogativa dei genitori?


Nel 1989, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato la Convenzione sui Diritti del Bambino, che stabilisce i diritti elementari dei bambini di tutto il mondo. Tra le altre misure, la convenzione salvaguarda la loro libertà religiosa e quella di pensiero. Tuttavia, essendo riconosciuta ai genitori la responsabilità primaria della loro crescita e formazione, il problema di ciò che, durante la crescita, viene insegnato loro a credere, è lasciato alle loro madri e ai loro padri. In questa critica radicale della Convenzione delle Nazioni Unite, l’umanista Innaiah Narisetti sostiene decisamente che i diritti dei bambini dovrebbero includere la completa libertà da ogni credenza religiosa. Egli propone che la scelta religiosa di credere o di non credere dovrebbe essere rinviata in età adulta. Proprio come la maggior parte delle società riconosce che il matrimonio e le responsabilità civiche (come il voto) sono prerogative degli adulti, e quindi non si permette ai bambini di esercitarle, così anche la scelta di credere o di non credere dovrebbe attendere ed essere rimandata a quando un individuo sarà in grado di esercitare un giudizio maturo.
L’autore cita numerosi esempi dei modi in cui il primo indottrinamento religioso porta successivamente ad atteggiamenti negativi quali intolleranza, diffidenza, aperta ostilità verso quanti credono differentemente. Nota anche che la religione fornisce una copertura a mali evidenti come gli abusi sessuali, le mutilazioni genitali e le punizioni corporali dei bambini. Anche se la maggior parte delle società sono pronte a condannare tali abusi, l’autore suggerisce che esse dovrebbero voler compiere il successivo passaggio logico e guardare al ruolo della religione in tali problemi. Completa il volume il testo integrale della Carta dei Diritti del Bambino riconosciuta dall’ONU.

Innaiah Narisetti è il presidente del Center for Inquiry dell’India, ed è stato segretario generale della Indian Radical Humanist Association. Ha scritto diversi libri, tra cui Let sanity Prevail e M.N. Roy: Radical Humanist.

<<<indietro
Edizioni Ariele - P.le F. Martini, 4 - 20137 Milano Tel/Fax: 02 55182411 Cell: 333 5842500 e-mail: edizioni.ariele@tin.it