EDIZIONI ARIELE
CHI SIAMO NOVITA' I NOSTRI LIBRI CONTATTACI ORDINI
Lo Scaffale di Mecenate Lapislazzuli Letterature Il Viandante I Libretti di Armonia
Libretto Fuori collana Cogito Ergo Sum La Rosa dei Venti
Canti epici

RECENSIONI
J.L. Runebergr
Canti epici (testo svedese a fronte)
ISBN 88-86480-56-3
pp. 250 - Euro 15,00


Tre finestre spalancate sulla vita quotidiana nella Finlandia d’inizio Ottocento: è questo che ci offre il sommo poeta finlandese di lingua svedese Johan Ludvig Runeberg con I cacciatori di alci (1832), Hanna (1836) e La vigilia di Natale (1841). Un filo conduttore però articolato nelle singole ambientazioni: in tre stagioni diverse, in tre momenti-chiave dell’anno, vissuti all’interno di tre ceti sociali. Se la caccia alle alci è solo il pretesto per raccontare le vicende di mezzadri e contadini più abbienti - tra il desiderio di una vita in famiglia e il richiamo della natura -, la festa di Mezz’Estate è la cornice ideale per venire sopraffatti dal primo amore. È quel che succede ad Hanna, figlia di un pastore protestante, che per la posizione sociale in cui si trova può permettersi, a differenza per esempio della Hedda de I cacciatori di alci, di ascoltare il cuore più che la ragione. Infine La vigilia di Natale è una presa di coscienza della solitudine esistenziale, solitudine che non fa alcuna distinzione tra un povero soldato e una giovane nobile di campagna. Ma è anche un inno a quella “finlandesità” in cui gli abitanti della terra dei mille laghi cominciavano a riconoscersi proprio in quegli anni. Tre opere che offrono un ritratto di Johan Ludvig Runeberg, il “vate nazionale” dei finlandesi, in bilico tra il fascino ancora esercitato da temi e atmosfere romantiche e l’inizio d’un nuovo viaggio - alla scoperta del realismo.
<<<indietro
Edizioni Ariele - P.le F. Martini, 4 - 20137 Milano Tel/Fax: 02 55182411 Cell: 333 5842500 e-mail: edizioni.ariele@tin.it