EDIZIONI ARIELE
CHI SIAMO NOVITA' I NOSTRI LIBRI CONTATTACI ORDINI
Lo Scaffale di Mecenate Lapislazzuli Letterature Il Viandante I Libretti di Armonia
Libretto Fuori collana Cogito Ergo Sum La Rosa dei Venti
Nostra celeste Cupola

RECENSIONI
Yahya Kemal
Nostra celeste Cupola
a cura di Giampiero Bellingeri
ISBN 88-86480-44-X
pp. 260 - Euro 14,00

Quello di Yahya Kemal Beyatli (Skopje,1884 - Istanbul, 1958), è l'itinerario creativo di un poeta turco, sui passi calcati fino a radicarli nell'ideale terreno della Nazione, guidato all'abbraccio immenso e intimistico, geloso quando non esclusivo, di una Celeste Cupola. Volta tersa di cielo, sostenuta dall'architettura dell'edificazione morale, estetica, che lo spirito ricama e decora specchiandosi nell'aria di un "clima". È l'atmosfera inspirata dalle generazioni di una "razza" effusa, plasmata sul suolo palpabile, fertile, predeterminante. Col che già si annuncia il soffio acclimatato della storiografia, oltre che della poesia, ottocentesca francese. Yahya Kemal vive infatti a Parigi dal 1903 al 1912, dove legge Leconte de Lisle, Heredia, Banville, Moréas, Baudelaire, e Michelet, Jullian, Barrès. Rientra a Istanbul, e riporta in patria un'intonazione "ottomana", imperiale, restituita alla nuova poesia turca, nel travaglio della fondazione della Repubblica, rivolta all'Europa, distolta alla tradizione, con ferite profonde che i suoi versi provano a lenire, cantando le glorie trascorse. In questo procedere, segue anche i primi cimenti poetici di Nâzim Hikmet. È una voce educata a cogliere in Occidente e a trasmettere a Oriente inflessioni familiari (per lui, e per noi), che incoraggiano e illustrano la Nazione in cerca di identità, con la quale il Poeta si identifica, sotto questa "Nostra Celeste Cupola".

<<<indietro
Edizioni Ariele - P.le F. Martini, 4 - 20137 Milano Tel/Fax: 02 55182411 Cell: 333 5842500 e-mail: edizioni.ariele@tin.it