EDIZIONI ARIELE
CHI SIAMO NOVITA' I NOSTRI LIBRI CONTATTACI ORDINI
Lo Scaffale di Mecenate Lapislazzuli Letterature Il Viandante I Libretti di Armonia
Libretto Fuori collana Cogito Ergo Sum La Rosa dei Venti
Paul Kornfeld:Leggenda

RECENSIONI
Paul Kornfeld:
Leggenda
a cura di Gianni Bertocchini
ISBN 88-97476-13-9
pp. xxx + 97 - Euro 13,00


Apologo sull’ipotesi antropologica di un’umanità che, superati i limiti che le sono imposti dalle forme sociali del suo tempo, dai rapporti di potere, dall’ambizione, dalla brama di possesso, può raggiungere una condizione in cui la stessa temporalità è vinta e la vita scorre eterna in un idillio fuori dalla storia, la Leggenda di Paul Kornfeld (1889-1942) affonda le radici nella tradizione ebraica per esprimere una radicale satira del progresso inteso non solo nel senso più ovvio – la civiltà moderna che minaccia la dimensione rurale del villaggio – ma anche in quello di una critica a ogni concezione dialettica dello scontro sociale.

Nella parabola del conte e del servo che riceve il dono – sgradito – di una parte sempre più consistente delle proprietà del padrone, il conflitto non porta a un’impossibile sintesi delle forze in lotta, ma alla loro cancellazione, fino al punto in cui, eliminati i ruoli sociali in opposizione tra loro, ciò che rimane è der beseelte Mensch, l’uomo fatto di pura anima. Uscito nel 1917 per le edizioni di Samuel Fischer, Leggenda rimarrà l’ultima opera in prosa pubblicata dall’autore, che trascorrerà i suoi ultimi anni lavorando al romanzo Blanche o L’atelier in giardino senza riuscire a vederlo stampato: deportato il 31 ottobre 1941 a Lodz, lo scrittore vi morirà di tifo nella primavera dell’anno seguente. Il dattiloscritto del romanzo, affidato a una vicina di casa poco prima della deportazione, giungerà solo all’inizio degli anni Cinquanta a Ernst Rowohlt, che lo pubblicherà nel 1957.

Gianni Bertocchini ha pubblicato traduzioni da Stifter, C. Brentano, Tieck e saggi su Celan, Musil, Wedekind. Per Ariele ha curato le edizioni di Johann Christian Günther, Poesie scelte (2002), Wilhelm Raabe, Stopfkuchen (2003), Conrad Ferdinand Meyer, Le sei novelle (2004), Friedrich Schiller, Ballate e Lieder (2007) e Nikolaus Lenau, Trascorso è il dolce incanto della vita. Poesie (2011).

<<<indietro
Edizioni Ariele - P.le F. Martini, 4 - 20137 Milano Tel/Fax: 02 55182411 Cell: 333 5842500 e-mail: edizioni.ariele@tin.it