EDIZIONI ARIELE
CHI SIAMO NOVITA' I NOSTRI LIBRI CONTATTACI ORDINI
Lo Scaffale di Mecenate Lapislazzuli Letterature Il Viandante I Libretti di Armonia
Libretto Fuori collana Cogito Ergo Sum La Rosa dei Venti
Friedrich Hölderlin: Epistolario

RECENSIONI
Friedrich Hölderlin: Epistolario.
Lettere e Dediche
a cura di Gianni Bertocchini
ISBN 88-97476-23-8
pp. xxvi + 818 - Euro 44,00


Apologo sull’ipotesi antropologica di un’umanità che, superati i limiti che le sono imposti dalle forme sociali del suo tempo, dai rapporti di L’epistolario integrale di Friedrich Hölderlin (comprensivo anche delle lettere a lui indirizzate, nonché delle dediche scritte da lui o per lui) viene qui presentato secondo l’edizione critica più recente, la Frankfurter Ausgabe edita in Germania da D.E. Sattler. A partire dagli anni trascorsi presso le scuole conventuali di Denkendorf e Maulbronn e lo Stift evangelico di Tubinga, attraverso le peregrinazioni tra Jena e Francoforte, tra Svizzera e Francia, fino al periodo della follia e della lunga permanenza nella casa-torre della famiglia Zimmer sul fiume Neckar, queste lettere offrono testimonianza delle passioni, ma anche delle delusioni che hanno segnato profondamente l’esistenza del grande poeta svevo: le esperienze come precettore, in cui l’impegno pedagogico dovette convivere con la frustrazione e con il senso del mancato riconoscimento sociale; il rifiuto deciso della prospettiva di una carriera ecclesiastica a favore del tentativo faticoso della conquista di una vita indipendente; la solitudine, quindi, come consapevole scelta di vita, la relazione impossibile con Suzette Gontard – la Diotima del romanzo Iperione. E intrecciate alle vicende biografiche, le problematiche filosofiche e poetologiche: il dibattito con gli intellettuali contemporanei, come i compagni Hegel e Schelling, insieme ai quali coltivò l’utopia del “regno di Dio”; l’interesse per Platone, Leibniz, Kant, nonché il confronto con il contemporaneo Fichte; il rapporto tra mondo moderno e Grecia antica e, sullo sfondo, gli eventi della Rivoluzione Francese, nei confronti della quale Hölderlin condivise con molti intellettuali della sua epoca entusiasmo e speranze. Tutti questi aspetti sono illustrati nell’ampio commento che accompagna questa edizione.

Gianni Bertocchini ha pubblicato traduzioni da Stifter, C. Brentano, Tieck e saggi su Celan, Musil, Wedekind. Per Ariele ha curato le edizioni di Johann Christian Günther, Poesie scelte (2002), Wilhelm Raabe, Stopfkuchen (2003), Conrad Ferdinand Meyer, Le sei novelle (2004), Friedrich Schiller, Ballate e Lieder (2007) e Nikolaus Lenau, Trascorso è il dolce incanto della vita. Poesie (2011) e Paul Kornfeld, Leggenda (2013).

<<<indietro
Edizioni Ariele - P.le F. Martini, 4 - 20137 Milano Tel/Fax: 02 55182411 Cell: 333 5842500 e-mail: edizioni.ariele@tin.it