EDIZIONI ARIELE
CHI SIAMO NOVITA' I NOSTRI LIBRI CONTATTACI ORDINI
Lo Scaffale di Mecenate Lapislazzuli Letterature Il Viandante I Libretti di Armonia
Libretto Fuori collana Cogito Ergo Sum La Rosa dei Venti
Fonti rituali e mitologiche dell'antica poesia tamil

RECENSIONI
Alexander M. Dubianski
Fonti rituali e mitologiche dell'antica poesia tamil
ISBN 88-86480-89-5
pp. xviii+214 - Euro 22,00

Il libro s'incentra sulle origini dei canoni della poesia tamil antica, formati da un insieme di soggetti specifici, immagini, princìpi di ordinamento dei temi poetici fondamentali detti tinai. L'autore procede dall'idea dello studioso russo O. Freidenberg, per cui forme letterarie "hanno origine da materiale non letterario piuttosto che da archetipi loro propri".
Il primo capitolo offre un profilo dei concetti mitologici prevalenti nell'antica cultura tamil e delle principali figure mitiche, quali Murukan, Mal, Cur, Korravai, Valli. Vi è analizzata la controversa nozione di ananku, specialmente nel suo aspetto di energia femminile immanente, e vi è messa in rilievo l'importanza del ciclo delle stagioni nell'interpretazione delle concezioni mitologiche medesime.
Nel secondo capitolo l'enfasi è posta sull'abilità di panegiristi dei cantori dei re tamil. Vi sono descritti gruppi di tali cantori ed esecutori e vi è elaborata la nozione di un carattere rituale della loro attività.
Nel terzo capitolo sono esaminati i principali elementi dei tinai, i cinque temi canonici per la poesia dell'akam o d'amore. L'uso di dati etnologici suggerisce che i temi si fondassero su alcuni modelli di condotta tenuti a garantire un sicuro controllo sull'energia femminile. Il concetto è rilevante, per esempio, nel 'rituale della separazione', ricostruito in questo capitolo.
La stretta correlazione tra situazioni d'amore e natura è considerata come un principio essenziale di ordinamento artistico nella poesia dell'akam.
Il quarto capitolo solleva soprattutto la questione di forme poetiche più remote che possano aver consolidato il sistema dei tinai, con canti e motivi eseguiti durante vari riti e legati ai culti di specifici dèi. Ciò si può ricollegare a esecutori itineranti impegnati in atti rituali e nella cui arte varie tradizioni popolari dovevano essersi fuse, così da produrre l'amalgama del sistema canonico degli aintinai, i cinque temi poetici fondamentali.
<<<indietro
Edizioni Ariele - P.le F. Martini, 4 - 20137 Milano Tel/Fax: 02 55182411 Cell: 333 5842500 e-mail: edizioni.ariele@tin.it