EDIZIONI ARIELE
CHI SIAMO NOVITA' I NOSTRI LIBRI CONTATTACI ORDINI
Lo Scaffale di Mecenate Lapislazzuli Letterature Il Viandante I Libretti di Armonia
Libretto Fuori collana Cogito Ergo Sum La Rosa dei Venti
La fine del pensiero occidentale. Il sorgere della fede e il crollo della ragione

RECENSIONI
Charles Freeman
La fine del pensiero occidentale. Il sorgere della fede e il crollo della ragione
ISBN 88-97476-32-0
pp. 420 - Euro 30,00

La conversione al cristianesimo di Costantino (312 a.C.) portò nella civiltà occidentale e nel cristianesimo stesso un cambiamento i cui effetti durano ancora oggi. Prima di allora l’impero romano aveva assorbito e sostenuto la tradizione intellettuale greca, che aveva raggiunto nuove vette nell’astronomia di Tolomeo, nella medicina di Galeno e nella filosofia di Plotino. Costantino impresse una svolta radicale a questo mondo: dalla civiltà relativamente aperta, tollerante e pluralista del mondo ellenistico si passò a una cultura basata sul dominio di un’unica autorità, fissa e immutabile. Il secolo successivo alla conversione di Costantino vide lo sviluppo di un’alleanza tra chiesa e stato che soffocò e represse la libertà di pensiero e la tradizione del razionalismo greco ad essa intrinseca. Le chiese godettero di un imponente patrocinio e di enormi esenzioni dalle tasse; in cambio permisero agli imperatori di farsi carico della definizione e imposizione di un’ortodossia religiosa sempre più angusta e rigorosa.
Questo libro indaga il modo in cui il pensiero europeo fu bloccato dalla rivoluzione del quarto secolo. Esso esamina la nascita della monarchia ‘divina’, lo scontro che portò alla dolorosa separazione del cristianesimo dal giudaismo, il conflitto tra fede e ragione e le difficoltà di trovare una qualche specie di fondamento razionale alla teologia cristiana. In questi secoli, un punto di svolta per la civiltà occidentale, vediamo lo sviluppo dell’antisemitismo cristiano, le origini del contrasto tra religione e scienza, e le radici del malessere cristiano nei riguardi del sesso, problemi che tormentano le chiese cristiane ancora oggi.
La fine del pensiero occidentale è un’importante opera di storia. Ambiziosa e di ampio respiro, il suo tema centrale è la relazione tra le due sorgenti della nostra civiltà, la giudeo-cristiana e la greco-romana, e il modo in cui le loro tensioni e i.....

‘Una storia affascinante, raccontata in modo brillante e avvincente. Freeman ha un talento per la storia narrativa e la capacità di riassumere le più arcane dispute degli antichi storici e teologi’.  [Mary Beard, Independent]

<<<indietro
Edizioni Ariele - P.le F. Martini, 4 - 20137 Milano Tel/Fax: 02 55182411 Cell: 333 5842500 e-mail: edizioni.ariele@tin.it